giovedì 18 settembre 2008

LUCIDA MENTE


LUCIDA MENTE

Lucida mente,
dentro un corpo inerme,
un fisico che non e più un fisico,
muscoli inermi nervi inerti.

Lucida mente,
reclama il senso della non vita,
esigi che ti sia accordata
la non morte,
mentre sei obbligata a patire
quella morte atroce
che è l’obbligo di vivere
in un inutile contenitore.

Lucida mente,
che con vigore combatti
con le sole armi
della tua volontà di vivere,
di vivere una dignitosa vita,
di morire una decorosa morte.

Lucida mente,
cessa quelle atroci sofferenze,
concedi quella dignità di uomo,
oscurati, stacca quella spina,
che i miei pari nel nome
di una falsa umanità
si ostinano a non strappare

Buon Dio,
infondi lucidità in quelle menti
che in nome della
tua misericordia
ora negano la vera
carità.

Lucida mente,
dona tu quella dignità di uomo
che gli uomini negano.

Gaetano GULISANO

4 commenti:

giulia ha detto...

Belli davvero le tue poesie e i tuoi scritti, Giulia

gaetano ha detto...

*Giulia: Grazie per il commento.

cristina bove ha detto...

bella questa poesia, Gaetano, si sente in essa tutta la tua accorata consapevolezza.
il rendere noto è fatica improba, a volte, eppure non è possibile tacere.
ti abbraccio
cri

gaetano ha detto...

* Grazie Cri per il commento e per la visita sempre gradita.
Una saluto Gaetano