venerdì 18 dicembre 2009

Dopo la nevicata





Dopo la nevicata

Parole tramutate in vapore
danno tepore alla gelida neve,
scoppiettante legna
imporpora il camino
alitando fumo dai candidi tetti.

Niveo è il manto
che copre il non più verde
crine dell’alte cime,
gioielli di ghiaccio
sopra attempate signore.

Giochi di luce, accecanti bagliori,
nuvole giocose in soffice spasmo.
Gelida neve riscaldami ancora.

Gaetano Gulisano.

3 commenti:

Francescafutura ha detto...

In questi tuoi versi c'è tutto l'amore per le montagne, bello definirle "attempate signore"
adorne di gioielli. Un amore che si fa riscaldare dalla neve.
Piaciuta molto.
Grazie per gli auguri Gaetano, anche a te auguro un Natale Sereno con i tuoi cari
Un abbraccio
frantzisca

gaetano ha detto...

X Frantzisca: grazie della visita e del commento.
Sempre gentilissima.
Per me, la montagna è qualcosa di più di un luogo è uno stato dell'anima.
:-)
Un caro saluto.

fRy89` ha detto...

Stupenda foto,adoro la neve..sono passato per un salutino..CIao!