giovedì 21 marzo 2013

"L'attesa" Videopoesia

video



Ho cercato di interpretare una mia poesia, realizzando questo video.
Di seguito posto la poesia per chi volesse leggerla.



L’attesa

Domani,
quanto sei lontano domani?
Se ancora nei miei pensieri
ammiro le tue dolci e soavi
fattezze toccandoti nel sogno
come se fossi ancora adesso,
accarezzandoti nel mio senno
come se fossi già futuro,
baciandoti le labbra
agognando il nostro primo
incontro, mentre attendo
l’irraggiungibile domani.

Generale domani,
cavalca con il tuo crudele esercito,
con la tua orda di spietati guerrieri.
Generale domani, non aver pietà
delle armate del generale oggi
che con coraggioso ardore
oppongono ferrea resistenza,
perché il loro nome
non è più domani?
Ma adesso è già: ieri.

Perché
ancora non sento
il trombettiere suonare
la ritirata dello sconfitto
generale ieri?

Perché
non odo le grida dei vinti
che implorano pietà
alle armate di domani,
che imperterriti avanzano
per farmi incontrare
le sue dolci labbra
alle mie frementi?

Domani,
quanto lontano sei
ancora domani.
Tu, dolce creatura
dimmi che gemi
alla stessa mia maniera,
nella sì tanto crudele attesa
per gli innamorati.

Svegliati,
pagano e divino Febo,
cocchiere dell’arcano carro
che porta il sole,
frusta gli ultraterreni destrieri
che galoppino veloci nella notte,
e che il generale domani trionfi
per fami trionfare domani
sulle sue dolci labbra.

Gaetano Gulisano.


16 commenti:

Caterina ha detto...

Videopoesia magnifica!!!! Tocca forte il cuore! Ascoltando la tua voce la poesia ancor piú mi commuove.
Un caro saluto e complimenti!

gaetano ha detto...

@ Caterina: grazie mille, veramente gentile.
Un caro saluto.

frantzisca ha detto...

Sono venuta per farti i miei auguri per una Serena Pasqua, e ho avuto il piacere di ascoltare la tua voce in quest'epica poesia.
Ciao Gaetano,
Un saluto sincero e affettuoso.
frantzisca

Anonimo ha detto...

Molto bella, ora inizierò la parafrasi per capire benei tuoi versi. Una delle più belle "poesie che abbia mai letto.
Suor Teresa da Rebibbia

gaetano ha detto...

@ Frantzisca: grazie mille della visita, degli auguri che ricambio (anche se in ritardo) e del commento.
Un caro saluto.

gaetano ha detto...

@ Suor Teresa da Rebibbia: grazie mille della gradita visita e del commento troppo gentile.
Un caro saluto.

Caterina ha detto...

Buona dopo Pasqua, caro amico lontano!

Anonimo ha detto...

Sembra un bel sogno che diventa intensamente poetico nell'invocazione a Febo. Il video è davvero piacevole. Bravo!
ciao
franca

gaetano ha detto...

@ Caterina: grazie della visita e degli auguri che ricambio. Il bello della rete è che la distanza è una dimensione che non esiste.
Un caro saluto

gaetano ha detto...

@ Franca: grazie della visita e del commento sempre gentile.
Un caro saluto.

Simonetta Simoncini ha detto...

sensazioni mi avvolgono

Anonimo ha detto...

Complimenti.
Si sa che il criterio metodologico presuppone il superamento di ogni ostacolo o resistenza passiva con criteri non dirigistici fattualizzando e concretizzando una congrua flessibilità dei versi; in poche parole, magnifico!!

gaetano ha detto...

@ Simonetta Simoncini, grazie mille della visita e per il sintetico ma significativo commento. Un caro saluto.
@ Anonimo, grazie della visita e per il complesso commento, sintetizzato con la parola "magnifico". Mi piacerebbe sapere l'autore del commento, per poterlo meglio ringraziarlo/la o se ha un blog poter visitarlo e conoscerei suoi pensieri. Un caro saluto.

Anonimo ha detto...

Ciao zio la mia identità è congrua a quella dell'autore del commento illegibile.
Ciao zio (il commento non aveva senso compiuto cit. Prof di Italiano)

gaetano ha detto...

Io non ho nipoti senza identità, spero sia un tuo ultimo commento ad un mio post se intedi restare senza identità.

Anonimo ha detto...

Ultimo è solo Raul Bova, ciao zio spero di venirvi a trovare presto.
Matteo