venerdì 12 dicembre 2008

L'agonia di Gea

























L’agonia di Gea

Rantolanti giganti,
candidi signori dell’eterno freddo,
stretti in un soffocante abbraccio
per un fugace tepore di liquida agonia,
fuso tormento per l’umana stoltezza.

Aria cupa, appestata dal fittizio progresso,
dal convulso esistere della non esistenza,
dalla terribile smania di distruzione.

Acque ammorbate dall’immane dolore,
dove imputridisce ogni aspettativa di vita,
dove si decompongono i sogni, perdendosi
in evanescenti miraggi d’esistenza.

Deserti si estendono sin dentro l’anima,
minuscoli granelli di sabbia rovente opprimono
l’affannoso respiro, la canicola snervante toglie ogni lume di ragione.

Uomini stolti,
indifferenti ascoltano i rantoli di chi li nutre, respirano il morbo della loro stessa stoltezza,
si dissetano della loro stessa peste,
ignari vivono della loro stesa fine.


Gaetano GULISANO

20 commenti:

Anonimo ha detto...

"dove si decompongono i sogni, perdendosi
in evanescenti miraggi d’esistenza."


Bellissima!
anileda

gaetano ha detto...

@ Anileda: grazie della visita e del commento.
:-)
Un caro saluto.

Foglia di vite ha detto...

Sei sempre sensibile ai danni che l'uomo fa verso i più deboli, chiamarci "uomini" qualche volta è un insulto per un animale

Gigio ha detto...

Ciao carissimo...

Rosa ha detto...

Infatti stiamo assistendo a una straziante agonia, anzi aggiungerei stiamo contribuendo ad accellerare la morte del pianeta, inermi come dici tu.
Un sorriso.
Rosa

cerbiatta64 ha detto...

Bellissima poesia e altrettanto parole piene di verità...Mi piace leggere che qualcuno si preoccupa del benessere del nostro pianeta quale fonte del futuro...

gaetano ha detto...

@ Foglia di Vite: grazie della visita e del commento. Purtroppo è proprio come di ci tu.
:-)
Un caro saluto

@ Gigio: un saluto e un grazie per la visita sempre gradita.

@ Rosa: Innanzitutto benvenuta in questo blog, dato che è la prima volta che posti un commento e, spero no sia l'ultima. Poi, grazie del commento. Si è vero, stiamo contribuendo e lo stiamo facendo con la violenza che, solo gli esseri umani sono capaci di perpetrare anche su loro stessi.
Ma tanti esseri umani (purtroppo sempre troppo pochi), cercano di rimediare.
:-)
Un caro saluto .

gaetano ha detto...

@ Cerbiatta64: grazie della visita e del commento. Io, sono felice che ci sono persone come te, alle quali stanno a cuore questi seri problemi.
:-)
Un buona serata.

Dolceromantica ha detto...

Passo per lasciarti un sorriso e augurarti una dolce notte!

Anonimo ha detto...

Gli uomini non sono tutti uguali, come, a volte, si dice!!!! E tu me lo hai dimostrato con la tua sensibilità e l'amore per la natura che, purtroppo le persone insensibili stanno distruggendo.
Buona giornata doridori

carloesse75 ha detto...

Grande Gaetano!!!! Sei speciale questa qualità in pochi esseri umani, la poesia: un mezzo di comunicaione. I versi dove non "intendi arrivare", comunque escono ugualmente. Vedi il tuo ultimo post...ciao grande buon fine settimana
Carlo

gaetano ha detto...

@ Dolce romantica: grazie di essere passata e una buona serata anche a te.
:-)
Un caro saluto

@ Doridori: grazie della vista e del commento sempre ben accetti. troppo gentile e troppo buona come sempre.
:-)
Un caro saluto

@ Carlo: grazie della visita e del commento. Si hai pienamente ragione, la poesia è un grande mezzo di comunicazione, sperando che il messaggio venga recepito soprattutto dalle persone interessate.
:-)
Un caro saluto.

Paolam ha detto...

Gaetano carissimo, condivido il tuo disappunto per tanta insensibilità dell'uomo che eppure vive di questa terra, ma cerca di sfruttarne ogni granello senza pensare alle conseguenze.
Un bel testo che racchiude una giusta rabbia.
Hai visto che ora il nuovo presidente Americano sembra essere più sensibile ai problemi ambientali, speriamo bene
Grazie Gaetano

gaetano ha detto...

@ Paola: grazie della visita e del commento. Io, mi domando come si fa ad essere tanto stolti ed andare in contro ad un inevitabile suicidio. Spero vivamente che i governanti se ne rendano conto al più presto.
Quando mi guardo in torno e penso che quanto di bello abbiamo lo stiamo distruggendo, mi fa veramente rabbia
:-/
Un caro saluto.

carloesse75 ha detto...

Grazie Gaetano dei tuoi commenti sempre graditi, un abbraccio e buona Domenica...:-))
Carlo

gaetano ha detto...

@ Carlo: Una buona domenica anche a te.
:-)
Un caro saluto

Margherita ha detto...

un canto intenso e denso nel suo grido.
bravo gaetano!

(condivido in tutto e pertutto il tuo "allarme" in versi)
ciao

Riyueren ha detto...

Concordo con te, parola per parola, Gaetano. E aggiungo, come dico sempre, che, nella nostra filosofia "umana" dell'usa e getta, getteremo la nostra povera Terra...con noi sopra (non saprei se dire purtroppo o per fortuna).
Un abbraccio.

Glò ha detto...

Rimango senza fiato: le tue parole è come se appartenessero a me...
GRANDE-GRANDIOSO GAETANO...

Un fortissimo abbraccio!!!!

Glò

gaetano ha detto...

@ Margherita: grazie per la visita e per il commento. Gentilissima.
:-)
Un caro saluto

@ Riyueren: grazie della visita e del significativo commento.
:-)
Un caro saluto.

@ Glò: grazie per la visita e per il bel commento. troppo gentile e troppo buona come sempre.
:-)
Un abbraccio.