giovedì 18 dicembre 2008

Libero




Libero

Libero
dagli affanni della realtà
sento librarsi nei cieli dei sogni
la non più oppressa anima mia.

Esistenza
schiava della tangibile
ponderatezza dell’essere,
mentre potrebbe levarsi felice
volteggiando per i sentieri
della saggia insania.

Sogno
recluso nelle crude galere
della concretezza,
fredde celle chiuse con le grate
della ragione, dove le fittizie verità
sono i catenacci che negano la vita.

Gaetano GULISANO

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Libero
dagli affanni della realtà
sento librarsi nei cieli dei sogni
la non più oppressa anima mia.

... quanto vale quella libertà!almeno i sogni,quelli non c'è li può togliere nessuno.sono loro le nostre ali.

non permettere che il sogno rimanga in quelle fredde celle della ragione ,perchè come dici sono catenacci che ti negano la vita
Bellissima,davvero
un caro saluto anileda

gaetano ha detto...

@ Anileda: grazie della visita e del bel commento. Sempre attenta al senso di ciò che scrivo.
Sempre gentile.
:-)
Un caro saluto

carloesse75 ha detto...

...catenacci! quanti troppi e tremendamente veri dispersi nelle nostre vite....
salutone sempre grande
Carloese75

gaetano ha detto...

@ Carloesse75: grazie per la visita e per il commento.
:-)
Un saluto a te caro amico.

cerbiatta64 ha detto...

Quanti catenacci disseminati nelle nostre vite ci tengono prigionieri senza permetterci di liberarci...Bellissime parole molto significative, come sempre sai cogliere il giusto senso della vita...Complimenti:-)

Gigio ha detto...

Buon weekend carissimo...

Anonimo ha detto...

ti ringrazio per i commenti gentili al mio blog ma soprattutto per le belle poesie che ci regali
Dylan

gaetano ha detto...

@ Cerbiatta64: grazie della visita e del commento, sempre
gentilissima.
:-)
Un caro saluto

@ Gigio: buon fine settimana anche a te.
:-)
Un caro saluto.

@ Dylan: grazie della visita e del commento, sono contento che apprezzi le mie poesie.
:-)
Un caro saluto.

noidue2004 ha detto...

E' molto piacevole entrare nel tuo blog, si leggono bei versi che fanno bene al cuore.
Grazie per il tuo passaggio e' sempre gradito.
Ti spiace se ti inseriamo tra gli amici?
Un abbraccio ed una dolce notte da noidue.
A presto

Fabio ha detto...

L'anima libera da tutti i catenacci volteggia.

Ti leggo sempre volentieri Gaetano.

Ultimamente ho poco tempo e navigo alla sera tardissimo.

Un caro saluto

Fabio

gaetano ha detto...

@ Noidue2004: grazie del commento sempre gradito e della visita. Gentilissimi.
Essere inserito fra i vostri amici, non solo non mi dispiace, anzi ne sono onorato.
:-)
Un caro saluto.

@ Fabio: grazie della visita e del commento. Sapere che mi leggi assiduamente mi onora.
Cosa che peraltro faccio anch'io.
:-)
Un caro saluto.

Anonimo ha detto...

Spesso,siamo noi i carcerieri di noi stessi. La libertà è il bene assoluto e pertanto dobbiamo essere disposti anche a combattere....contro noi stessi per conquistarlo prima e mantenerlo poi.
Soraya serena

gaetano ha detto...

@ Soraya serena: garzie della visita e del commento.
:-)
Una buona serata

Glò ha detto...

Qui si vola, ragazzo mio....
(quanta bellezza sai far trasparire???)

Glò
P.S.: serene feste....

gaetano ha detto...

@ Glò: grazie sempre gentile e troppo buona.
Serene feste anche a te e a tutte le persone a te care.
:-)
Un caro saluto.

Riyueren ha detto...

Caro Gaetano, anzitutto grazie per le parole gentili che lasci sempre da me.E grazie anche per le belle immagini in parole che trovo qui.Quei catenacci...penso che ognuno di noi abbia la chiave per aprirli e liberarsi: le fittizie verità spariscono, di fronte al vento impetuoso del sogno che spinge per diventare realtà.
Un abbraccio.

gaetano ha detto...

@ Riyueren: grazie della visita e del commento sempre gradito. Gentilissima e troppo buona.
:-)
Un caro saluto.