venerdì 29 maggio 2009

"Versi e rime sulle cime" perché è nata?


Cliccando sull'immagine si può leggere la recensione di Renzo Montagnoli



Finalmente è arrivata, qualche giorno fa ha suonato il corriere e mi ha consegnato due scatole contenenti le mie copie della silloge “Versi e rime sulle cime”. Vi lascio immaginare l’emozione. Sono sicuro che la maggior parte di voi che leggeranno questo post, ben comprenderanno quello che ho provato e che provo.
La guardo, la sfoglio, sento il fruscio dei fogli, l’aria mi invade il viso, leggo il titolo e il mio nome in cima e mi sembra quasi impossibile che tutto questo si sia realizzato.
Un percorso iniziato quando ancora non ero consapevole d’averlo cominciato.
Inizierò dicendovi, quando è perché ho iniziato a scrivere poesie (o presunte tali).
Nel 2005, sono rimasto vittima di un incidente stradale che mi ha costretto per molti mesi a letto e successivamente, inchiodato ad una sedia; le mie giornate passavano con l’amore di mia moglie e dei miei cari, con il computer, questo bizzarro aggeggio che io usavo per fare solitari e giochini strani.
Non contento, mi sono fatto istallare un collegamento internet trovandomi così in rete.
Quasi per caso, qualche periodo dopo, mi è venuta tra le mani una “poesia-filastrocca” o meglio un racconto in rime in dialetto siciliano che aveva scritto una mia vecchia zia negli anni ‘30 e, che mio padre era solito recitarmi quasi per divertimento. Avendo tanto tempo libero e stufo dei soliti giochini al PC, ho iniziato a tradurla in italiano, cercando di metterla in rime per renderla più musicale e scorrevole possibile.
Da lì, nella mia mente, si è insinuata l’idea di scrivere poesie (o presunte tali.)
Ma la poesia, è soprattutto emozione, lo scarabocchio che l’anima del poeta lascia sul foglio. Dunque, cosa mi ha dato e continua a darmi forti emozioni? A questa domanda senza esitazioni mi sono risposto: “la montagna e come l’ho conosciuta.”

Nel 1997, mi trovavo a Venezia e conobbi una ragazza molto dolce e carina, (colei che è successivamente sarebbe diventata mia moglie) dopo una breve frequentazione, quello stesso anno, mi invitò a trascorrere una giornata in montagna, precisamente a Canale d’Agordo ( in origine il nome era: Forno di Canale) , un paese in provincia di Belluno.
Appena arrivati, lo spettacolo era mozzafiato, lei cominciò a raccontarmi delle vacanze che aveva trascorso in quel paese durante la sua infanzia, ogni angolo, ogni vicolo le ricordava qualcosa, ogni pietra, ogni tabjà (costruzioni in legno utilizzati per il ricovero di attrezzi e animali) erano fonte d’emozioni.
Allora, ancora non capivo, ma iniziavo ad avvertire un emozione nuova, strana ma gradevole. Più guardavo quelle rocce e più mi sentivo avvolto da quella natura, non riuscivo a capire perché un senso incontrollabile di commozione mi prendeva ogni qualvolta guardavo quei monti. In seguito, capii che la montagna, non è luogo fisico, dove si può andare o venir via; la vera montagna: è una filosofia di vita, un pianeta misterioso di immane bellezza, un universo parallelo che si palesa solo a chi chiudendo i sensi che comunemente si usano come: udito, vista, tatto e olfatto e aprendo l’anima, per sentire odori, per vedere splendori, per toccare la vera essenza dei monti e per sentire la voce della natura, riesce a percepire la vera montagna.

Queste sensazioni, le avevo provate, quando ancora non avevo pensato di sedermi davanti a un PC per scriverle, ma l’incidente e la “poesia-filastrocca” della mia vecchia zia, mi hanno fatto riflettere e durante una vacanza estiva in Canale d’Agordo, ancora costretto tra sedia e stampelle, con il mio fido portatile sempre al seguito, ho deciso di imprimerle in questa silloge di racconti e poesie ispirate e ispiratemi da quell’universo parallelo che solitamente le persone chiamano Montagna.
Naturalmente, senza l’aiuto di Renzo Montagnoli, che ne ha curato l’introduzione, Gordiano Lupi l’editore della casa editrice “Ilfoglioletterario” e Fabrizio Manini, responsabile della casa editrice per gli Autori contemporanei di Poesie, sarebbero rimaste solo emozioni che avrei condiviso con la mia amata moglie e gli amici che giornalmente mi stanno vicini.
Questo è il motivo per il quale è nata questa raccolta, che vuole essere più un condividere emozioni che altro.



Chi fosse intenzionato all'acquisto, può inviare una mail al mio idirizzo di posta elettronica: gaetano.gu@gmail.com
oppure direttamente nel sito dell'editore:
www.ilfoglioletterario.it

31 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Gaetano, intanto ti voglio fare i miei migliori auguri per il tuo libro di poesie, so che deve essere una grande emozione, vedere concretizzarsi su delle pagine stampate, una dietro l'altra, il frutto delle tue esalazioni dell'anima.
Non ho ancora preso il libro ma spero di farlo presto, sei una persona molto sensibile, per quel pochissimo che ti conosco, ho avuto comunque modo di apprezzare i tuoi commenti ed impressioni su dei miei scritti.
Io ti confesso, e lo avrai notato, non commento quasi mai nè rispondo a quelli degli altri, perchè credo di non essere in grado di farlo, comunque ti leggo e ti apprezzo, ancora auguri e tanta felicità, te la meriti tutta.. un abbraccio da giorgiomedda.

annarita59 ha detto...

Dirti che sono flce per te, è pco! Deve essere una grande emozione, chissà un giorno anche io... Ti auguro, come già detto, tutto il successo che meriti. Con stima e affetto.

gaetano ha detto...

@ Giorgio Medda: grazie per la visita, per il commento, per gli auguri e per tutto il resto. Troppo buono. Sì, l'emozione è intensa. Io, ho vissuto per cinque anni nella tua splendida isola, un'isola che sa trasmettere forti emozioni come quelle che tento di descrivere nelle mie poesie.
:-)
Un caro saluto Gaetano.

gaetano ha detto...

@ Annarita: grazie della visita e del commento. Sì è una bella emozione.
Sono sicuro che il giorno che deciderai... Non avrai nessun tipo di problema, visto le belle emozioni che trasmettono le tue poesie.
:-)
Un abbraccio.

Riyueren ha detto...

Ma che bello! Dev'essere davvero emozionante avere tra le mani delle pagine vere, un libro, che contiene le nostre emozioni. Eh, io mi limito alle mie paginette virtuali,ma a te auguro tanto successo.

noidue2004 ha detto...

Di sicuro queste sono grandi soddisfazioni, scrivere e' una passione, e' un dono che non tutti possiedono e di sicuro e' una gran felicita' vedere che tutto cio' porta a dei risultati.
Complimenti caro Gaetano ed ancora di piu' perche' hai saputo trarre qualcosa di bello e positivo da una brutta esperienza.
Un abbraccio da me e dal mio lui.

Anonimo ha detto...

Immagino la tua emozione...mi unisco agli altri per farti i miei complimenti e felicitazioni per la realizzazione del tuo sogno!!!!
Beatrice

NeLLa'S ha detto...

La poesia che hai nel cuore e che trasmetti a chi ti legge...questo è quanto ti contraddistingue...ed io sono onorata di poter gioire con te di questo traguardo raggiunto...
Che possa essere un inizio senza fine...
Un abbraccio Gaetano...a presto...
Antonella...

gaetano ha detto...

@ Riyueren: grazie della gradita visita e del commento.
Sì, è una bella emozione.
:-)Un caro saluto.

gaetano ha detto...

@ Noidue2004: grazie della visita, del commento e soprattutto per i complimenti. Io penso (forse sbagliando) che non esiste nulla di assoluto; niente è negativo in assoluto, siamo noi a renderlo tale.
Naturalmente stessa cosa dicasi per il bene.
:-)
Un caro saluto Gaetano

gaetano ha detto...

@ Beatrice: grazie della visita, del commento e per i complimenti.
Hai ragione, è la realizzazione di un sogno.
:-)
Un caro saluto Gaetano.

gaetano ha detto...

@ Nella: Che piacere ritrovarti in questo spazio e grazie di cuore per le belle parole.
:-)
Un caro saluto Gaetano.
PS: Io spero sempre che il sipario si possa rialzare...

cristina bove ha detto...

Per aspera ad astra!
complimenti
cri

Gigio ha detto...

Ciao carissimo...

gaetano ha detto...

@ Cristina: Grazie mille dei complimenti. Nulla da più soddisfazione che raggiungere le "stelle" dopo un percorso irto di difficoltà.
Anche se sono consapevole, che il percorso è molto lungo e irto di ostacoli; ma aver raggiunto questo primo punto di partenza è veramente gratificante.
Come lo è il tuo commento.
:-)
Un caro saluto Gaetano

gaetano ha detto...

@ Gigio: grazie della visita.
:-)
Un caro saluto.

Foglia di vite ha detto...

ma tanti complimenti!
ab alto ad altum...
:-)

gaetano ha detto...

@ Foglia di vite: grazie mille.
Gentilissima.
:-)
Un caro saluto Gaetano.

dolceromantica ha detto...

Bravo bravissimo!!! E’ stupendo leggere questo post, leggendo cerco di carpire le tue emozioni perché son belle. Complimenti per il libro. Siccome non mi sono tanto simpatiche le poste italiane per la consegna pacchi, posso ordinare il libro anche in libreria? Altrimenti farò richiesta alla tua @ e sperando in lieto fine :) un abbraccio Emy e AUGURIIIIIIIII

Maryline ha detto...

I miei complimenti, caro Gae,!
Il tuo entusiamo contagia sai ed è
stato emozionante leggerti e conoscere la tua storia.
Un caro saluto
Maryline

gaetano ha detto...

@ Emy: grazie della visita del commento e per i complimenti.
Sempre gentile.
;-)
Un caro saluto.

gaetano ha detto...

@ Maryline: grazie della visita del commento e per i complimenti.
Sono contento del contagio e che sono riuscito a trasmettere emozioni.
:-)
Un caro saluto.

Anonimo ha detto...

Gaetano,appena ho aperto la posta ho visto le email di Renzo,ma una in particolare ha catturato la mia attenzione;che sorpresa!!!!!!!!Il tuo libro!ero felicissima,quasi a dire che quel libro fosse mio,poi il fatto di aver letto la tua intervista e le cose dette al riguardo delle case edittrici,insomma è stato bellissimo.auguri di cuore da parte mia!bellisssima copertina bel titolo!
anileda

gaetano ha detto...

@ Anileda: bentornata, grazie della visita, del commento e soprattutto per gli auguri.
Gentilissima e sensibile come sempre.
:-)
Un caro saluto.

noidue ha detto...

ciao per stasera un passaggio per l'augurio di una buonissima domenica grazie davvero i tuoi passaggi da noi sono sempre dolci parole lasciate da un amico un abbraccio da noi due

Anonimo ha detto...

Son stra-felicissima!!!!!

Eeeeehhhmmmm... e mi darò da fare per averlo tra le mani...

Complimenti, congratulazioni....!!!!!

Un abbraccio enorme!

Glò

Fabio ha detto...

Ciao Gaetano

Sono contento per te.

Se passi ancora per le montagne Venete fammelo sapere che ci facciamo un giro assieme.

Fabio da Vicenza

gaetano ha detto...

@ Noidue: grazie della visita.
:-)
Un caro saluto.

@ Glò: ti credo e so che comprendi a pieno le mie emozioni. Grazie per i complimenti.
:-)
Un caro saluto.

@ Fabio: grazie della visita e del commento. Da luglio ad agosto mi trasferisco nella vallata Agordina.
:-)
Un caro saluto.

Anonimo ha detto...

Letto!!!bello, tra fantasia e realtà....lo consiglio vivamente perchè lo si legge tutto d'un fiato, senza interruzione!!!
Massimiliano

gaetano ha detto...

Ciao caro Compare. Mille grazie per la benevola pubblicità. Molto Gentile.
:-)
Un caro saluto.

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie