sabato 3 ottobre 2009

Pen-Ombra

(foto da web)



Pen-Ombra

Celato dietro un soffice lino
bramo d’esser visto;
con discreta timidezza
mostro i miei pensieri in mezza luce
per non invadere il tuoi sensi.

Fioco barlume
per non offendere i tuoi occhi
semichiusi dagli affanni del tempo;
anime si rispecchiano
in pozze di chiaroscuri.

Sento affannoso il tuo respiro
avvicinarsi al mio,
la tua mano scoprire il velo,
vedo la luce sconfiggere
la pen-ombra.

Gaetano Gulisano


10 commenti:

Francescafutura ha detto...

Ciao Gaetano, in questa domenica assolata, almeno qui il sole splende, ma non nel mio cuore che è pieno di tristezza; questa tua poesia così delicata è quasi carezza
con le sue percezioni d'ombra e di
soffi-carezze.
Grazie.
frantzisca

gaetano ha detto...

X Frantzisca: grazie della visita e del bel commento. Anche il mio cuore è pieno di tristezza, credo per lo stesso motivo: la perdita di una poetessa come Bea. Vorrei che i miei versi "delicati" come tu li definisci, possano in qualche modo accarezzarla.
Un caro saluto.

Francescafutura ha detto...

Hai indovinato Gaetano, io la porto nel cuore con l'eco del canto dei suoi versi, sono sicura che l'anima travalica le barriere e "sente" amore e carezze.
Ciao gaetano.
frantzisca

annarita59 ha detto...

E' vero, Gaetano. Una carezza lieve, una presenza appena accennata, in chiaro scuro... Bella. Il mio saluto, col cuore colmo di pena...

Anonimo ha detto...

Ma che bella!
Veramente bello questo tuo...chiaroscuro.
SorayaSerena

noidue2004 ha detto...

Mi ero quasi dimenticata di quanto sono belle le tue parole ed altrettanto bella e' l'immagine che hai scelto.
Che piacere trovarti di nuovo da noi, pensavamo che tu non avessi piu' voglia di passare a trovarci.
Un caro abbraccio da me e dal mio lui e bentornato

aquilotta71 ha detto...

delicatissime presenze,
accenni,ombre che svelano appena...
complimenti per i tuoi versi..

gaetano ha detto...

@ Aquilotta 71: grazie della visita e del commento e ben trovata in questo blog.
:-)
Un caro saluto.

Paolam ha detto...

Un gioco di luci e sentimento in questa deliziosa poesia che un po' si nasconde e tiene dentro la sua identità, timidamente aspetta l'arrivo di quella luce che spezzi per sempre quell'ombra d'incertezza. Bella! Ciao Gaetano, un abbraccio !

gaetano ha detto...

@ Paola: grazie della visita e del bel commento.
Che piacere ritrovarti in questo blog.
:-)
Un caro saluto.