sabato 30 gennaio 2010

Tutto tace

(Quadro del pittore contemporaneo Sandro Arrigoni)


Tutto tace

Mi guardo attorno e tutto tace:
le onde non fanno rumore mentre
s’infrangono sullo scoglio
irrorandomi le pupille di bianca spuma.

Mi guardo attorno e tutto tace:
il cielo s’ingrigisce,
i lampi s'intrecciano tra le nubi,
ma non sento la loro foga.

Mi guardo attorno e tutto tace:
scuri doppiopetti, attillati abiti da sera
scompaiono con assordante silenzio
come fantasmi nella nebbia.

Mi guardo attorno e tutto tace:
vorrei sentire il rumore della vita
ansimare lungo le strade del centro,
urla rimbombare dai muri
dei vecchi palazzi in disuso.

Ma sento solo la mia anima
che urla,si ribella,picchia forte
contro le pareti della sua prigione,
mentre attorno tutto tace.

Gaetano Gulisano



11 commenti:

Francescafutura ha detto...

Nonostante tutto intorno a te parli di vita, c'è il silenzio, per l'anima in tormento che ascolta solo il grido del suo malessere. E' una bella poesia Gaetano, voglio solo sperare che sia stato solo un passaggio momentaneo e che tu abbia una visione diversa ora.
Buonadomenica e un sorriso per te,
grazie

frantzisca

noidue2004 ha detto...

Versi alquanto malinconici che spero non rispecchino davvero il tuo stato d'animo.
E' bello ritrovarti dopo tanto tempo:)
Un abbraccio caloroso da me e dal mio lui ed un buon inizio settimana

fRy89` ha detto...

ciao,ti và di seguire il mio blog?basta anche cliccare su SEGUI..se accetti lasciami un commento sul blog e io seguirò il tuo blog..ciao e grazie

http://fry89.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

Ciao Gaetano. Torno dopo un p', il tempo mi è tiranno ultimamente. Mi fa piacere trovare...il piacere che ho lasciato!
:-)
SorayaSerena

dolceromantica ha detto...

Ciao Gaetano, come va? E i tuoi monti sono innevati penso... paesaggio incantevole ancora li rivedo se rammento la lettura del tuo libro....
"Tutto tace" poesia incantevole... mi ritrovo in un sogno....
Un forte abbraccio. Emy

Maryline ha detto...

Bella, bella Gaetano, questa poesia ma sento tanta tristezza e un lampo d'angoscia .Noi siculi non molliamo facilmente!ti abbraccio. Maryline

Caterina ha detto...

Ho trovato per caso questo bel blog.
Mi sembri di essere un uomo molto speciale con grande talento. A volte ho anch'io le stesse sensazioni ma senza poter esprimerle in poesia.
Grazie della poesia e buona notte

escalade81 ha detto...

Ciao Gaetano ogni volta che scrivi lasci un segno ....
Spesso riesci a trovare parole che non son mai riuscito a trascrivere in certe occasioni ...
Continua così !!1

Non guarderei se c'è tristezza o meno in alcune parole... ma osserverei la sostanza ...
riuscire ad esporre come un quadro una sensazione significa anche riuscire a gestirla...
triste o meno ... tu sei il regista ...
e tu solo saprai come sarà il finale...

Un saluto
Ivan

Anonimo ha detto...

a volte il silenzio e indispensabile, per cogliere i piccoli messaggi, che con voce tenue ci manda la nostra anima

Dilan Dicarlo

gaetano ha detto...

@ Frantzisca: grazie della visita e del commento. La vita, forse è fatta di momenti che passano e ritornano con un alternanza imprevedibile.
Non posso dire che è passato o che passerà né quando passerà o ritornerà.
:-)
Un caro saluto.

@ Noidue: grazie della visita e del commento.
:-) Un caro saluto.

@ fRy89: grazie della visita.
:-) Un caro saluto.

@ Soraya: ben tornata sempre gentile.
:-)
Un caro saluto.

@ Emy: grazie della gradita visita sempre gentile.
:-)
Un caro saluto Gaetano.

@ Mryline: grazie della visita e del commento. Hai ragione mai mollare.
:-)
un caro saluto.

@ Caterina: benvenuta in questo mio spazio e veramente un piacere poterti ospitare. Grazie per il commento spero di ritrovarti ancora.
:-)
Un caro saluto Gaetano.

@ Escalade 81: grazie della visita e del commento sempre gentile.
:-) un caro saluto.

@ Dilan: grazie del gradito ritorno.
:-)
un caro saluto.

Anonimo ha detto...

Perche non:)