lunedì 1 marzo 2010

Aspetto il silenzio

(foto da web)


Aspetto il silenzio

Inerte aspetto il silenzio
dopo aver lottato contro la vita stessa,
sfidando onde verde smeraldo
che mi squassavano l’anima
come cruente carezze.

Non temo più il peggio
sapendo che il peggio non
potrà mai arrivare,
resto solo sulla mia nave
aspettando che i flutti
dei miei pensieri la ingoino 
e cancellino l’ultima sofferenza.

Scricchiola il legno
sotto le sferzate dei sensi,
le urla della ciurma ormai lontana
giungono ovattate
e si confondono al frastuono
che dolcemente diventa musica,
mentre aspetto il silenzio.

Gaetano Gulisano

14 commenti:

Aurora ha detto...

Adoro questo quadro....

Caterina ha detto...

Caro Gaetano,
la tua poesia mi dondola come la musica. Credo che troverai la pace dell'anima. Sono sicura che riavrai nella vita quello che hai perso anche se in un altro modo.
Un grande abbraccio

gaetano ha detto...

@ Aurora: benvenuta in questo blog, grazie della visita.
:-)
Un caro saluto Gaetano.

gaetano ha detto...

@ Caterina: grazie della gradita visita e dell'intenso commento.
:-)
Un caro saluto Gaetano.

Francescafutura ha detto...

Un'attesa non priva di speranza, che le acque si calmino e con loro il tumulto incessante dei pensieri...desiderando la tranquillità del silenzio.
Molto sentita questa tua .
Ciao Gaetano, un sorriso

frantzisca

Gabry ha detto...

Il silenzio questo nostro amico/ nemico che però ci permette di ascoltare le emozioni più profonde che nascono dalla nostra anima.

un abbraccio!

gaetano ha detto...

@ Frantzisca: grazie della visita e del commento.
Sempre intensi e profondi i tuoi commenti.
:-)
Un caro saluto.

gaetano ha detto...

@ Gabry: benvenuta i questo blog, grazie della visita e del commento profondo.
:-)
Un caro saluto.

Caterina ha detto...

Ciao Gaetano,
ieri ho fatto il mio primo bagnetto (é vero che non voluto)fra le onde del laghetto del giardino (10-15 cm). Ho fatto un passo avanti disattenta:))Per fortuna non mi ha visto nessuno e potevo cambiarmi.
Baci e sorrisi

gaetano ha detto...

@ Caterina: spero che almeno la temperatura sia stata clemente e che le acqua del laghetto in giardino siano limpide come il tuo buon umore.
:-)
Un caro saluto.

Maryline ha detto...

Caro GAETANO, sento tanta sofferenza nei tuoi versi ,ma la musica delle tue parole allieverà le tue pene, perchè arrivano dritte al centro !
Ciao caro
Maryline

gaetano ha detto...

@ Marilyne: grazie della gradita visita e del commento.
:-)
Un caro saluto.

Tanino Minuta ha detto...

ti ho "incontrato" come un dono.
Grazie!
anche io mi chiamo Gaetano, più conosciuto come Tanino.
sono di Agrigento.
grazie per quello che riesci a dare... è un bene per tutti!
auguri Tanino

gaetano ha detto...

@ Tanino: benvenuto in questo blog, grazie per il commento.
Gentilissimo.
:-)
un caro saluto.