martedì 8 giugno 2010

Rose





Finalmente anche nel mio giardino sono “esplose” le rose.
Sembra quasi impossibile che dei rami rinsecchiti in inverno possano diventare un armonia di poesia e colore.

 
Rose

Oggi sento il tuo profumo vita,
delicatezza di petali di rosa
e asperità di spine aguzze.

Oggi vedo il tuo colore vita,
foglie verdi di giocosa speranza
germinati in nuovi boccioli.

Ricordi ormai lontani
le gelate e la grandine,
oggi il sole come un febbricitante
amante cinge i tuo vellutati petali.

Gaetano Gulisano.



8 commenti:

Caterina ha detto...

Ciao caro Gaetano,
sono favolose le tue rose!!!É veramente un bel mazzo di fiori.La natura é una meraviglia. Ci dona sempre qualcosa.
Mi piace tanto anche la tua ode di letizia:)). Se mi permetti, mi copio naturalmente con il nome del poeta.
Ti invio cari saluti

gaetano ha detto...

Ciao cara Caterina, grazie della visita e del commento. Naturalmente che permetto, copia pure, per me è un vero onore.
:-)
un caro saluto Gaetano.

riri ha detto...

Ciao Gaetano, ti ho trovato da Caterina ed eccomi a farti un saluto..poesia delicata e bella:-) Cordiali saluti.

Francescafutura ha detto...

Veramente delicata questa poesia-inno
al fiore per eccellenza che io amo tanto. Qui piove da tre giorni ma la tua poesia solleva l'anima.
Un caro saluto.

frantzisca

Hengel ha detto...

Che meravigla!Buongiorno!

Fogllia di vite ha detto...

ma che belle rose :-)
un abbraccio

gaetano ha detto...

Un grazie ed un benvenuto ai nuovi commentatori,un caro saluto a chi in questo spazio è assiduo. Ben tornata a foglia di vite.
:-)

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)