lunedì 10 novembre 2008

Il Fiume



IL FIUME

Il lento e perpetuo scorrere del fiume,
con paziente sapienza
modella acuminati sassi
offrendo dolci lisce e soavi forme.

Lenta e troppo fugace eternità
dai senso alla vita, al suo inizio,
al suo scorrere, alla sua fine.

Vigorosa e flebile speranza logora
il dolore che corrode l’attesa
rendendola atroce disperazione.

fiume trasporta le speranze,
fiume affoga i dolori,
fiume fammi navigare
fino al mare.


Gaetano GULISANO

8 commenti:

Anonimo ha detto...

le molteplice facce del fiume,dello scorrere della vita...
Bella la chisa,"fammi navigare fino al mare"...per abbracciare l'immenso.
Un sorriso
Anileda

gaetano ha detto...

***X Anileda: grazie del commento e della visita.
:-)

Margherita ha detto...

una bellissima metafora
per versi che creano onde e riflessi in chi legge e distende le proprie emozioni.

bravo gaetano!

gaetano ha detto...

***X Margherita: grazie per la visita sempre gradita e per il commento sempre ben accetto.
:-)
Un saluto Gaetano

cristina bove ha detto...

bella, caro Gaetano...pare proprio di vederlo, il fiume...
e la foce, un espandersi infine...

gaetano ha detto...

***X Cristina: grazie del commento sempre ben gradito e della visita altrettanto benaccetta.
:-)

enzo sibilio ha detto...

lì a scorrere, oltre le acque, e spesso perfino oltre sè stesso.

gaetano ha detto...

***X Enzo: grazie per il commento e per la visita.
Un caro saluto.