sabato 20 marzo 2010

Primavera

(foto da web)


Primavera

Ora che la terra
si schiude a nuova vita,
lasciando il gelo
per un nuovo tepore
profumando
di rinnovato colore.

Ora che il cielo
chiuse le cateratte gementi,
sorride in squarci d’azzurro
mostrando bianchi
denti di nuvole.

Ora che i sensi turbinano
in spasmo di rinnovamento,
fecondi pensieri volano
fino ad intrecciarsi alle rondini.

Ora ti aspetto,
seduto accanto alla mia anima
mentre incantato ammiro
la primavera.

Gaetano Gulisano.

14 commenti:

Caterina ha detto...

Caro Gaetano,
dopo il grigio dell'inverno é veramente una gioia la primavera, il rinnovamento. La tua poesia é sublime. Le tue parole volano entusiaste.
Baci e buona domenica

gaetano ha detto...

@ Caterina: grazie delle tue assidue e gradite visite e, dei bei commenti.
Sempre gentilissima.
:-)
Un caro saluto.
Ps: devo dire, però, che trovo: candido e incantevole anche l'inverno. Forse è proprio l'inverno che ci fa apprezzare la primavera ed è l'estate che ci fa apprezzare l'autunno.(almeno questo è il mio modesto pensiero, morirei solo al pensiero di vivere solo l’estate, senza i colori ocra dell’autunno, delle bianche nevicate dell’invero, dei fecondi germogli della primavera e del sole cocente dell’estate.)

sandra ha detto...

Ciao Gaetano, ben trovato! Dal tam tam di maryline, eccomi qua.
Adoro la Sicilia, i suoi profumi, le sue isole, il suo mare che fa a gara col mio a chi è più bello!
I nostri mari hanno dato il benvenuto alla primavera. Passa anche dal mio blog, anche da me si parla di poesia!
Ciao, Sandra

gaetano ha detto...

@ Sandra: benvenuta in questo blog, grazie della visita e del commento.
Passerò senz'altro.
:-) Un caro saluto.

Caterina ha detto...

Gaetano,
sí,senza inverno non poremmo ammirare cosí tanto le meraviglie della primavera e cosí via. Sono belli questi cambiamenti e l'attesa rende piú bello la nuova stagione. Ti confesso che io amo moltissimo l'estate perché allora ci sono le mie vacanze e posso mouvermi piú liberamente.
baci

Francescafutura ha detto...

Hai ben descritto nei tuoi versi lo stato d'animo e l'aspettativa per il rinnovarsi della stagione, e davvero hai ragione in quanto dici a commento, ogni stagione ci prepara ad accogliere e desiderare la successiva, guai se non ci fossero tutte.
La poesia mi è molto piaciuta nella sua ricchezza di vitalità che prorompe dai versi.
Grazie Gaetano.
frantzisca

gaetano ha detto...

@ Caterina: io, sono un amante della montagna e dello sci (anche se purtroppo, non potrò più praticarlo) ma, il candore e il "calore" delle montagne innevate è qualcosa di poetico e commovente (almeno per me).
:-)
un caro saluto.

gaetano ha detto...

@ Frantzisca: grazie della visita e del commento.
Sempre gentile.
In merito alla primavera, nella tua stupenda isola che io conosco bene è qualcosa di eccezionale.
:-)
Un caro saluto.

arthur ha detto...

complimenti bella foto e bella poesia..e hai un blog molto interessante

gaetano ha detto...

@ Arthur: innanzitutto benvenuto in questo blog e spero di ritrovarti presto.
Grazie per i complimenti.
:-)
Un caro saluto.

baronerosso1 ha detto...

Mi piace tanto la tua primavera...
La mia sta scappando via e quasi non me ne accorgo...

gaetano ha detto...

@ Barone rosso: grazie della visita e del commento.
Alzati in volo con il tuo aeroplano rosso… e goditela finché passa.
:-)
Un caro saluto Gaetano

Caterina ha detto...

Ciao Gaetano,
m'incanta la tua poesia e intanto "incantata ammiro la primavera" anche se ci sono delle cose che mi rattristano.
Un caro saluto

gaetano ha detto...

@ Caterina: grazie della vista e del commento.
Gentilissima. Mi dispiace molto per le cose che ti rattristano.
:-)
un caro saluto Gaetano.