sabato 17 maggio 2008

Carabiniere



"CARABINIERE”

Tu,
che in pochi istanti
prendi risolutive decisioni,
le stesse che un magistrato
prende in giorni e giorni
di consultazioni.

Tu,
che insonne vegli
le nostre notti
sotto la pioggia battente
o al gelido alito
del giorno nascente.

Tu,
che con il tuo sangue
hai lavato il lerciume,
che ha insozzato
le strade della nostra
bella Italia
e che ancora l’insozza

Tu,
ingiuriato negli stadi,
deriso nei teatri,
vilmente dilaniato a “Nassiyria”,
oltraggiato nei cortei,
da quell’infamante
dieci, cento, mille
e cosi sia.

Tu,
che usi tacendo
obbedire
e tacendo
morire.

Ti dico grazie
CARABINIERE.

(A tutti i Carabinieri D’Italia)


Gaetano GULISANO

Nessun commento: